Alpujarra e Valle de Lecrín

L’Alpujarra si trova tra Sierra Nevada, la catena montuosa di Lújar e la catena montuosa di Gádor; si apre al Mediterraneo dal Mulhacén, la cima più alta della Penisola Iberica. Il paesaggio è ripido e colorito, la sua conformazione fisica è ricca di burroni, gole e valli, dove riposano, e molte volte  si arrampicano, i paesi di questa regione.

Venne abitata dai fenici e dai romani ma furono gli otto secoli di dominazione araba che diedero a questa località la caratteristica architettura scaglionata, il sistema di irrigazione, la gastronomia e finanche il nome. Isolata e di difficile accesso durante molti secoli, questo scosceso territorio si è mantenuto quasi vergine, come se nell’Alpujarra il tempo si fosse fermato. I paesi dell’Alpujarra, con le sue case imbiancate, si sparpagliano nei pendii tra il verde dei boschi.

Ma la bellezza di questi paesi è solo una delle molte caratteristiche. Lanjarón, città stabilimento balneare famosa per la longevità e la buona salute dei suoi abitanti, rappresenta la porta di entrata alle meraviglie dell’Apujarra. Trevélez, il comune più alto dell’Europa, è conosciuto soprattutto per i suoi squisiti prosciutti. Un altro dei principali destini turistici è il burrone di Poqueira, dove si trovano i paesi di Pampaneira, Bubión e Capileira. Si racconta che questa è zona di folletti e streghe malefiche, oltre che di odore ad olivo e di trote con prosciutto.

Il fiume Guadalfeo divide longitudinalmente l’Alpujarra in due zone, dando luogo all’Alpujarra Alta e l’Alpujarra Bassa. La Alta corrisponde alla parte meridionale di Sierra Nevada dove si trovano bei paesini come Bérchules, Busquístar, Bubión, Juviles e Yegen. L’Alpujarra Bassa è costituita da La Contraviesa, dove si trovano peculiari paesi come ad esempio Lújar, Sorvilán e Albondón.

Paesi che grazie all’incanto che emanano, hanno colpito sia personaggi della propria terra che stranieri. Pedro Antonio de Alarcón dedicò loro il primo libro di viaggi in lingua castigliana e Gerald Brenan raccontò le le meraviglie di questi posti nell’opera ‘ Al sud di Granada’ (Al sur de Granada). Federico García Lorca considerò queste località come ‘il paese di nessuna parte’. La danza, il ballo e le canzoni costituiscono una parte importante di un ricco folclore ed una tradizione ancestrale. Le feste di Mori e Cristiani si celebrano in molte popolazioni, ma una delle manifestazioni più originali della regione sono i trovos alpujarreños. In essi, due trovieri cantano a turno improvvisando la replica di quello che ha cantato l’altro.

Vicino all’Alpujarra si trova la fertile Valle di Lecrín dove le piantagioni di aranci e limoni in primavera inebriano l’aria di aroma a zagara. Questa tranquilla e luminosa regione è ricca di antichi mulini di farina, castelli musulmani e fattorie con molto.

Filtra per:
Escursioni

Chiesa dell’Immacolata

El Pinar/Monumenti

Si trova nel quartiere Basso di Pinos del Valle. Venne costruita tra il 1561 e il 1566. Venne restaurata in un secondo momento perché durante la rivolta moresca soffrì gravi danni. Possiede una pianta a croce latina, una volta a [...]

Chiesa dell’Immacolata (Chite)

Chite/Monumenti

Costruita a metà del XVI secolo e ricostruita agli inizi del XVII. Il tetto è ricoperto da un soffitto a cassettoni mudéjar. All’interno conserva belle immagini, tra le quali una Madonna e un Cristo attribuiti a Pablo de Rojas.

Chiesa dell’Incarnazione (Guájar Alto)

Guájar Alto/Monumenti

La chiesa risale al primo trentennio del XVI secolo. È di stile mudéjar, formata da una navata rettangolare con archi. L’arco che si apre al presbitero, a mezzo sesto, venne costruito dopo il terremoto di Alhama (1884). Il tetto è [...]

Chiesa della Concezione

Ízbor/Monumenti

L’edificio presenta una sola navata e un’elegante torre. Nella parte più antica si può vedere l’originaria struttura della moschea sulla quale venne costruita la chiesa. È la chiesa principale di Ízbor.

Chiesa della Madonna del Martirio

Ugíjar/Monumenti

Venne costruita nel XVI secolo. La sua facciata ha sofferto numerose restaurazioni. Conserva i principali elementi tipicamente mudéjar, come i mattoni, le nicchie, gli archi rialzati e le decorazioni in gesso. All’interno conserva l’immagine della Madonna del Martirio, molto venerata [...]

Chiesa della Madonna dell’Antigua (Nechite)

Válor/Monumenti

Chiesa dedicata alla Madonna dell’Antigua, patrona di Nechite. È una piccola cappella costruita nella piazza principale del paese. Risale al XVI secolo.

Chiesa della Pura Concezione

Talará/Monumenti

Costruita nel 1747 e progettata dall’architetto Venturo Rodríguez.

Chiesa di Nostra Signora de La Expectación

Órgiva/Monumenti

La sua costruzione iniziò nel 1580. È di stile rinascimentale di tipo greco-romano, con volte a mezza botte e archi a tutto sesto. Le sue due alte torri gemelle con pianta ottagonale sono rifinite con lastre di ardesia e costituiscono [...]



Login

Registro | Contraseña perdida?