Poniente Granadino

La regione del Ponente Granadino si estende dall’estremo occidentale di Granada. Sierra, valli, pianure e campagne coltivate danno vita a un paesaggio ricco e variopinto che confina con i monti Occidentali e con le Sierre di Tejeda, Almijara ed Alhama. Questa regione è considerata come una terra di frontiera, figlia dell’unione di culture, cristiana e moresca, e con un passato millenario.

La natura è stata generosa col Poniente Granadino. Dalla fertile pianura del Genil fino alle alte cime di Sierra Tejeda, il paesaggio ha grandi contrasti e con diversi spazi naturali. In questo panorama pini resinisti e sugheri servono da habitat all’emblematica capra selvatica, all’aquila reale, al falco pellegrino e all’astore. Un ambiente naturale unico si integra alla perfezione in quei paesi di sapore moresco come Alhama de Granada, Arenas del Rey e Jayena. Il Ponente Meridionale è l’area più montagnosa e scoscesa nella quale si trovano i Tajos di Alhama, impressionanti pareti verticali sulle quali si innalza Alhama da Granada.

I dolmen della Peña de los Gitanos sono attestazioni delle culture megalitiche che vissero nella regione. Più tardi fu popolata dagli íberos, dai romani, dai visigoti e fu anche scenario della caduta del Regno Nazarí di Granada. Alhama rappresentò la chiave della capitale dell’ultimo regno dell’Al-Andalus. Paesi bianchi con stradine strette, costruite intorno ad antiche cittadelle o castelli che servivano come difesa dell’invasione cristiana.

La base della gastronomia di questa zona si compone da ricette ancestrali ereditate degli antichi colonizzatori musulmani ed ebrei che avevano sempre alla base prodotti di prima qualità. Piatti tipici andalusi come il gazpacho, i bolliti e i minestroni.. Trota e storione di Riofrío, asparagi di Huétor-Tájar, formaggio artigianale di capra di Montefrío o Játar, vino e funghi di Alhama, pomodori ed ortaggi della pianura di Zafarraya e la pasticceria moresca di Loja.

Filtra per:
Escursioni

Alcazaba

Loja/Monumenti

La Cittadella, centro militare e amministrativo dell’urbe medievale, mantiene il suo profilo rovinoso fin dai tempi di Felipe II. La sua costruzione iniziò nel 895 e terminò nel XIII secolo. Conserva buona parte della muraglia medievale, la torre Ochavada, una [...]

Antigua cárcel

Alhama de Granada/Monumenti

Il Carcere è un edificio pubblico che si trova nei pressi della Piazza Real o de los Presos. Un’iscrizione del 1674 nella sua facciata rinascimentale mudéjar ricorda la sua costruzione durante il regno di Carlos II.

Antigua Casa de Cabildos

Loja/Monumenti

Si trova nella piazza de la Costituzión, autentico centro urbano della città rinascimentale, è stata la sede stabile del Concistoro lojeño durante 437 anni, dalla sua costruzione nel 1490 fino al 1927, anno nel quale il Municipio viene spostato nel [...]

Balneario de Alhama de Granada

Alhama de Granada/Monumenti

Lo stabilimento balneare di Alhama è di gran interesse monumentale, poiché sono perfettamente conservati i bagni costruiti dagli arabi nel XII secolo. Il balneo si trova alla fine di una pittoresca gola, circondato da un paesaggio di rupi, acque e [...]

Calzada y puente romano

Colomera/Monumenti

Vicino al paese si trovano il Molin de las Niñas, l’Era del Chopo, il ponte perfettamente conservato e la carreggiata romana.Tutto il giorno

Caño Wamba

Alhama de Granada/Monumenti

Fontana pubblica del XVI secolo, dove sono presenti le armi dei Re Cattolici e lo scudo di Carlos V. Si trova nel centro storico. Orario: Tutto il giorno

Capilla de la Familia Dávila

Brácana/Monumenti

Si trova nell’annesso di Brácana e si tratta di un curioso edificio religioso fondato nel XIX secolo nella piazza di San Luis. 

Casa Almenada

Castillo de Tajarja/Monumenti

Probabilmente è l’opera più antica del paese dopo Los Arcos. Durante l’epoca araba venne utilizzata come prigione. Nella parte superiore della cancellata della porta che dà alla chiesa è possibile apprezzare una data: 1840. José Álvarez de Bohorques, marchese di [...]



Login

Registro | Contraseña perdida?