Píñar

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Piñar, con il suo castello messo in modo di stendardo nella catena montuosa che porta il suo nome, attrae sia per il suo patrimonio che per la sua storia. È un paese dove gli olivi e mandorli danno colore al paesaggio.

Probabilmente il nome Píñar proviene dalla forma del monticello isolato che incorona la maestosa sagoma del suo castello medievale le cui lunghe muraglie e alte torri sono visibili da molti chilometri di distanza.

Píñar offre al turista le sue grotte, molte di esse abitate durante l’epoca preistorica. Tra esse ricordiamo la Cueva de Meye, la Cueva de los Confites e la Cueva de la Carigüela. In questa ultima sono stati ritrovati resti antropologici dell’epoca del Neanderthal che la convertono in uno dei principali giacimenti archeologici del sud della Penisola Iberica, occupata da 125.000 anni fa.

La grotta più semplice da visitare e quella più raccomandata è senza dubbio la Cueva de las Ventanas. Possiede le infrastrutture adeguate per la visita turistica ed è preparata anche per essere comodamente percorsa da persone con handicap fisici.

Píñar è stato un insediamento umano fin da epoche remote della Preistoria; almeno dal Medio Paleolitico e dall’epoca Neolitica. Lo testimoniano i molti giacimenti archeologici ritrovati e ovviamente le grotte presenti nella località. Venne abitato anche nelle età del Rame e del Bronzo e da culture posteriori come quella iberica e romana, della quale è stro ritrovato El Togado de Periate, una scultura di bronzo che rappresenta l’imperatore Claudio II il Gotico.

Durante la dominazione islamica venne costruita una fortezza (dichiarata Monumento Nazionale), che però non impedì le contunue incursioni dei fantini di Cazorla. Poco prima che Granada cadesse nelle mani dei Re Cattolici l’allora governatore Sidi al Mandari, quando se ne andò dal nord Africa, fondò la città di Tetuán, oggi gemellata con Píñar. Dopo l’espulsione moresca Píñar soffrì un periodo di decadenza. Attualmente la località ha grandi prospettive di sviluppo, soprattutto per la presenza de la Cueva de las Ventanas che è un forte stimolo turistico.

Molti dei suoi ristoranti sono famosi per le carni alla brace. Inoltre a Píñar si possono degustare migas cortijeras, agnello alla contadina, andrajos con lepre, zuppa di panetti, capretto all’aglio, farinata piccante e zampe di maiale.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Guadix e El Marquesado
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18568
Distanza da Granada: 45
Popolazione: 1368
Gentilizio: Piñeros
Web ufficiale: www.ayuntamientopinar.es
Filtra per:

Iglesia de San Pedro Apóstol

Píñar

Venne costruita nel XVI secolo. Possiede una sola navata ricoperta da un soffitto a cassettoni mudéjar di considerabile valore artistico.

Castillo Medieval

Píñar

Il castello, costruito durante l’epoca califfale (IX e X sec.), si trova su un monte e domina tutta la località. Durante l’epoca nazarí (a partire dal XIII secolo) venne riformato. Ha una pianta irregolare, di circa 3.000 metri quadrati di [...]

Cueva de Las Ventanas

Píñar

È l’unica grotta della provincia di Granada aperta al pubblico e costituisce la principale attrazione turistica di Píñar. È dotata di strutture speciali per handicappati e possiede un auditorium con capienza per duecento persone. Il suo percorso turistico è di [...]

Festa dell’Emigrante

Píñar

La festa dell’Emigrante riunisce gli abitanti che lavorano fuori e che tornano a Píñar per passare le vacanze. I piñeros partecipano in molte attività sportive, giochi popolari e ballano nelle sagre popolari notturne.

Feste patronali in onore a Santa Monica

Píñar

A maggio a Píñar si organizzano le feste patronali in onore a Santa Monica. Le feste dei piñeros riuniscono sia attività religiose che ludiche.

Festa dell’Emigrante

Píñar

La festa dell’Emigrante riunisce gli abitanti che lavorano fuori e che tornano a Píñar per passare le vacanze. I piñeros partecipano in molte attività sportive, giochi popolari e ballano nelle sagre popolari notturne.

Feste patronali in onore a Santa Monica

Píñar

A maggio a Píñar si organizzano le feste patronali in onore a Santa Monica. Le feste dei piñeros riuniscono sia attività religiose che ludiche.



Login

Registro | Contraseña perdida?