Pampaneira

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Pampaneira è la più bassa delle tre popolazioni che compongono il Barranco de Poqueira. Questa località risalta per la sua straordinaria architettura che conserva la tradizione alpujarreña di case bianche con i tetti piani che presentano camini a ‘sombrerillo’ e tipici ‘tinaos’. È molto famosa anche per la sua ricchezza e varietà artigianale che va dalla ceramica ai tessuti come le ‘jarapas’ ed altri oggetti tipici della regione.

Meritano una menzione speciale anche le sue fonti, alcune di esse con acque minerali-medicinali ed altre come quella di Chumpaneira, con ‘poteri’ di matrimonio. Si può infatti leggere sul murale che si trova sui tre rubinetti della fonte: è fonte della virtù e possiede tale grandezza che il celibe che beve con intenzione di sposarsi non fallisce, perché subito fidanzata ha, lo vedi già!.

In autunno questa località celebra una fiera artigianale, agricola e turistica, considerata come la dimostrazione più completa nel suo genere di tutta la regione. In questa fiera vengono esposti anche prodotti gastronomici, principalmente la pasticceria moresca e gli insaccati.

L’origine di Pampaneira è di epoca romana. La sua denominazione risale al termine latino ‘pampinus’ che significa tralcio e fa allusione alla frondosità delle sue terre. Ma la configurazione urbana e la sua architettura sono chiaramente berbere. Infatti durante l’epoca musulmana questo municipio si sviluppò dal punto di vista agricolo, specialmente con la produzione della seta. Dopo la riconquista e la successiva espulsione dei moreschi, venne ripopolato con cristiani provenienti da Leone e Galizia. Insieme a Bubión e Capileira venne dichiarato Insieme Storico Artistico; ha ottenuto il primo premio di Abbellimento di Paesi e due volte il Premio Nazionale di Turismo.

Il cibo casalingo e gli eccellenti prodotti sono il segno distintivo di questa terra. Qui si preparano bolliti, stufati, zuppe, ‘migas’, insaccati vari, dolci moreschi e soprattutto il piatto alpujarreño, ‘ ideato’ e servito per la prima volta in uno dei ristoranti di Pampaneira. È ideale per riporre forze dopo una lunga passeggiata ne idintorni della località: patate ‘a lo pobre’ con peperoni e cipolla, uova fritte, prosciutto, lombata, sanguinaccio e salsiccia. E come dolce, un buon pisolino.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Alpujarra e Valle de Lecrín
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18411
Distanza da Granada: 72
Popolazione: 355
Gentilizio: Pampanurrios
Web ufficiale: www.turismopampaneira.com
Filtra per:

Iglesia Parroquial de la Santa Cruz

Pampaneira

Di stile barocco, la sua costruzione risale al XVI secolo. All’interno possiede un soffitto a cassettoni mudéjar e tre interessanti retabli.

Macellazione del maiale

Pampaneira

Pampaneira celebra tutti gli anni questa festa con la macellazione di molti maiali che vengono cucinati e offerti a tutti i presenti insieme al delizioso vino Costa. Normalmente questo è il periodo nel quale nell’Alpujarra si macellano i maiali dai [...]

Sepoltura della volpe.

Pampaneira

Con questa tradizione si chiude il Giorno della Santa Croce. La volpe è un pupazzo di carta o di pelli nel quale vengono inseriti i razzi della festa. Al suono della musica e dei canti si passeggia per il paese [...]

Feste in onore alla Santa Croce

Pampaneira

A Pampaneira si onora la Santa Croce con feste patronali nelle quali risaltano attività come i ‘diavoletti’ e la ‘sepoltura della volpe’. In questo atto tipico della zona si volta pagina con tutte le esperienze negative dell’anno anteriore.

Fiera Artigianale

Pampaneira

A metà di ottobre si celebra una Fiera dedicata ai prodotti artigianali e alla loro relazione con il turismo.



Login

Registro | Contraseña perdida?