Nevada

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Il municipio di Nevada, il più orientale ed elevato dell’Alpujarra, è composto da quattro popolazioni: Júbar, Laroles, Mairena e Picena. Si tratta di quattro paesi tipici e spettacolari, ognuno di essi possiede peculiarità proprie che li rendono degni di una visita. Queste località conservano la tranquillità e la bellezza naturale nei loro boschi e nei loro dirupi, da dove è possibile contemplare magnifici esemplari della più genuina rappresentante della fauna alpina alpujareña, la capra selvatica.

Inoltre, a soli 16 chilometri si trova il Puerto de La Ragua, la seconda stazione di sci della provincia di Granada, dove si possono praticare lo sci di fondo e molte altre attività sulla neve.

Mairena è considerato il balcone che affaccia sull’Alpujarra, perché dal belvedere del suo eremo si possono contemplare viste privilegiate della valle di Ugíjar, del Cerrajón de Murtas e dell’almeriense Sierra di Gádor. Inoltre è uno dei paesi più bianchi del comune nel cui centro urbano si innalza la sagoma della sua chiesa. Nelle vicinanze si trova la leggendaria Piedra de los Timpos una roccia alla quale anticamente erano attribuiti poteri benefici sui raccolti.

Non lontano da lì, Júbar, la più piccola delle località, costituisce un autentico piacere visivo. Questo si deve sia allo stile tradizionale della sua architettura che all’esuberanza della vegetazione nella quale è immersa.

Laroles, sede del Municipio di Nevada, risalta per i suoi castagni, i cui magnifici esemplari e i suoi deliziosi frutti, sono stati usati come oggetto di transazione durante la storia locale. È molto rilevante anche la sua centenaria fonte canterina, dove si recano migliaia di persone ogni anno. Nella parte superiore della fontana costruita nel 1681, si trova una Immacolata di marmo e nella parte bassa un angioletto che promette: ‘Con un Ave Maria si guadagnano 10 giorni di indulgenza’.

L’attrazione di Picena risiede nelle sue case scaglionate sul pendio della montagna che si rovesciano quasi letteralmente sul fiume Laroles. Picena scende da Sierra Nevada e segna il limite tra le province di Granada e Almeria. La sua vegetazione è cosí abbondante che nasconde i resti archeologici del suo castello medievale.

Si dice che Nevada, di origini molto remote, resistette moltissimo sia all’occupazione romana che a quella berbera. La sua attuale ubicazione e la sua struttura urbana sono di provenienza musulmana e ricordano il sistema amministrativo nazarita.

Grazie alla sua posizione strategica, questa zona svolse un ruolo fondamentale durante la guerra e le guerriglie dei moresci nell’epoca del regno di Felipe II. La ribellione venne duramente soffocata dalle truppe cristiane e i moreschi vennero espulsi della popolazione lasciando la località praticamente deserta.

Come piatto tipico di Nevada ricordiamo le zuppe di parva, a base di baccalà, cipolla, peperoni e olio d’oliva.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Alpujarra e Valle de Lecrín
Poblaciones del municipio: Picena, Mairena, Laroles, Júbar
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18494
Distanza da Granada: 110
Popolazione: 1220
Gentilizio: Jubareños, laroleños, maireneros, picineros
Web ufficiale: www.nevada.es

PLANEA TU VIAJE

Filtra per:

Stazione di Sci del Puerto de La Ragua

Nevada

Nel Puerto de la Ragua è possibile praticare lo sci di fondo altre attività sportive compatibili con l’ambiente montano. Le attività che possono essere praticate vivono in simbiosi con il paesaggio naturale circostante.Si trova nella parte meno conosciuta del Parco [...]

San Sebastiano e Sant’Antonio Abate

Nevada

Questa festa si celebra a Laroles, una località che insieme a  Mairena, Picena e Júbar costituisce il comune di Nevada. Durante i tre giorni di festa si celebrano diversi atti tradizionali: sfilate con squadre, tamburi, ‘nani’ e cavalli, il rogo [...]

San Sebastiano e Sant’Antonio Abate

Nevada

Questa festa si celebra a Laroles, una località che insieme a  Mairena, Picena e Júbar costituisce il comune di Nevada. Durante i tre giorni di festa si celebrano diversi atti tradizionali: sfilate con squadre, tamburi, ‘nani’ e cavalli, il rogo [...]



Login

Registro | Contraseña perdida?