Montillana

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Al piede della catena montuosa del suo nome il cui cresta delimita la frontiera con la provincia di Jaen, nelle estribaciones del Sierra di Alto Coloma e prossima a Noalejo, si situa la cittadina di Montillana, uno dei domini più strani avuti in Spagna durante il secolo XVIII. Perché essendo il suo titolare Don Fernando di Aranda, includeva solo, secondo il Dizionario di Tomás López, le terre che comporranno lega e stanza, più non il vicinato né il terreno che occupa la popolazione. Dipendente in quelli tempi della vicino Colomera, tanto nella cosa amministrativa come nella cosa ecclesiastica, ottenne il suo proprio Municipio durante una delle tappe costituzionali della prima metà del XIX.

Benché si trovi reddito al di sopra dei mille metri di altitudine, le sue case si ergono in una spaziosa pianura. Il casco urbano è dominato per la torre della chiesa parrocchiale, devota a Santa Ana.

Secondo la tradizione, questo paese ha la sua origine in una fattoria chiamato Ponte di Don Gonzalo. Secondo dati esistenti nella Reale Chancillería di Granada, alla fine del secolo XVI esistè un certo Fernando Álvarez di Sotomayor, naturale di Noalejo (Jaen) che si aggiudicò il titolo di signore di La Montillana. Nello stesso archivio raffigurano dati che specificano che Montillana apparteneva a Colomera e che, nell’anno 1836, si concedè la corrispondente parte di propria, come accordo dei due paesi e si separò da Colomera. Dal punto di vista demografico, il dissodamento implicò una rapida salita della popolazione, durante la seconda metà del secolo XIX e primi anni del XX. La zona più beneficiata fu, precisamente, i Monti Orientali, che secondo Madoz, sperimentò un incremento di popolazione dell’ordine del 500 percento. È allora quando sorgono nuovi municipi come prolungamento di antico cortijadas.

I piatti che si elaborano in Montillana sono molto vari e vanno dalla farinata di mais, passando per le migas, il lombo ed insaccati in giara fino alle Torte di Carda. Si prodursi anche buoni olii, e squisiti dolci casalinghi. Come curiosità emergono le migas con melone.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Poniente Granadino
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18564
Distanza da Granada: 51
Popolazione: 1318
Gentilizio: Añoretos

PLANEA TU VIAJE

Filtra per:

Iglesia parroquial de Santa Ana

Montillana

La snella torre della chiesa parrocchiale segnala il cuore del casco urbano che occupa una collina discendente fino ai bordi del fiume Cacín. Datata nell’anno 1793, come progetto di domenica Thomas, nella sua realizzazione fu riutilizzato la facciata, il pulpito [...]

Festa della Madonna del Rosario

Montillana

Festa prettamente liturgica in onore alla Madonna del Rosario. Le Feste patronali sono state spostate ad agosto per permettere una partecipazione più ampia dei paesani emigrati e dei residenti. In questo giorno di festa si celebra una processione, attività culturali [...]

Feste patronali in onore alla Madonna del Rosario

Montillana

La prima domenica di agosto Montillana festeggia la sua patrona con una messa solenne e una processione. Inoltre si organizzano sfilate e altre attività culturali, il programma delle feste include anche spettacoli musicali dal vivo.



Login

Registro | Contraseña perdida?