Montejícar

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Montejícar si trova sui contrafforti della catena montuosa di Lucena, che rappresentano il confine naturale tra la provincia di Granada e quella di Jaen, sulle rive del fiume Guadahortuna. Nel singolare centro urbano di questa località si innalza la Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea del XVI secolo e i resti del castello medievale.

Montejícar è circondato da un’infinità di olivi e gran parte della popolazione vive dell’agricoltura, specialmente della raccolta dell’oliva e dell’elaborazione di olio di oliva.

Il nome di Montejícar risale al termine arabo Shicar che derivò in Hisn Monti Saquer, che a sua volta derivò dal latino Mons Sacer che significa ‘Monte Sacro’ e che dall’arabo si traduce Castello del Monte Sacro.  
 
Nel comune è stato ritrovato un notevole giacimento romano e anche resti di ceramica delle epoche ibera, romana, califfale, almohade e nazarí.  
 
Durante il periodo musulmano era un importante insediamento militare, il punto focale per la difesa di tutto il territorio del Regno di Granada. Nel IX secolo venne costruito il castello, del quale oggi rimangono solo alcuni resti: una torre quadrata, parte della una muraglia e una porta. 
 
I Re Cattolici la conquistarono nel 1486 e dodici anni dopo la trasformarono in una delle sette cittadine insieme a Montefrío, Íllora, Moclín, Colomera, Guadahortuna e Iznalloz, obbligate al rifornire Granada. Dopo l’espulsione dei moreschi rimase quasi spopolata. Il ripopolamento, che derivò anche in prosperità economica, iniziò durante il regno di Carlos I.

Grazie al clima continentale della zona si possono degustare le migas, la farinata, i bolliti e i prodotti della caccia, con salse dall’aglio o marinati. Durante le feste locali si possono degustare anche squisiti manicaretti come il capretto e lo stufato di tarbinas. Le torte sono anche le protagoniste di alcune feste della località.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Guadix e El Marquesado
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18561
Distanza da Granada: 62
Popolazione: 2615
Gentilizio: Montejiqueños
Web ufficiale: aytomontejicar.es

PLANEA TU VIAJE

Filtra per:

Ermita de la Virgen de la Cabeza

Montejícar

Si trova nel monte de la Virgen detto anche Colle de la Ermita. È la sede dell’Associazione della Madonna della Testa (Patrona di Montejícar) fondata nel 1636.

Iglesia parroquial de San Andrés

Montejícar

È un grande tempio di tre navate construito tra il 1539 e il 1542. Qualche anno più tardi venne costruita la torre di 35 metri di altezza su sette piani a base di conci di bugnato. La chiesa venne restaurata [...]

Puente romano

Montejícar

Si trova sul fiume Guadahortuna, affluente del fiume Guadiana Menor. Apparteneva ad una strada romana che univa Montejícar a Jaen. Vicino al ponte si possono scorgere alcuni resti di una torre difensiva e parte di una muraglia.

Feste in Onore a Nostra Signora la Madonna della Testa

Montejícar

Durante queste feste si realizza la rappresentazione dei ‘Mori e Cristiani’ un’opera divisa in tre parti che fa riferimento alla conquista cristiana delle terre musulmane.



Login

Registro | Contraseña perdida?