Lobras

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Lobras e Tímar, separati solo tre chilometri l’uno dall’altro, sono i paesi che compongono il comune di Lobras. La sede del municipio si trova a Lobras.

Tímar è un vero e proprio patrimonio. Sembra che per questa popolazione i secoli non siano passati e che la sua configurazione urbana sia rimasta immobile nel tempo. Questa località conserva i resti di alcune cisterne e di una forztezza mozaraba.

La pace e la tranquillità che si respirano in questa località ne fanno un posto idoneo per evadere dal caos urbano. Bisogna evidenziare il fatto che anche se gli abitanti di Lobras e Tímar non arrivano a centocinquanta persone, tutte le case delle due popolazioni sono in ottimo stato e vengono utilizzate da famiglie di altre località come seconde residenze.

La chiesa parrocchiale di Sant’Agostino di Lobras, venne costruita nel XVI secolo in stile mudéjar. Invece quella di Tímar non è conservata in buone condizioni. Da circa un secolo e mezzo si mantiene viva la tradizione di portare in processione il giorno di Natale un’immagine di Gesù, conosciuta come il Signore dell’Ascensione, alla quale venne chiesta protezione durante il tragico terremoto del 1884. A causa della notevole diminuzione della popolazione giovane, si è ormai persa l’abitudine di mettere rami di fiori il giorno di San Giovanni Battista sulle porte delle case dove vivevano le donne celibi.

Questo municipio nacque durante i primi anni della dominazione islamica, benché l’esistenza di un antica miniera di mercurio, attualmente inattiva, non scarta l’ipotesi che venne popolato precedentemente. Il municipio soffrì le trasformazioni delle guerre di Riconquista e episodi violenti durante la ribellione dei moreschi, espulsi dopo la repressione degli eserciti di Juan de Austria. Da quando venne spopolato durante il XVI secolo non è mai stato un grande nucleo urbano. Attualmente la popolazione si mantiene grazie al turismo agrario.

A Lobras si producono olio, mandorle e mais. Ma anche vino per il consumo familiare. Una delle ricette più caratteristiche è la fritadilla di Sant’Agostino (tradizionale durante questa festa) è una ricetta a base di carne d’agnello o di maiale spezzettata, peperoni verdi, melanzane, pomodori, peperoni arrostiti e olio extra vergine d’oliva. 
 

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Alpujarra e Valle de Lecrín
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18449
Distanza da Granada: 96
Popolazione: 126
Gentilizio: Lobreños
Web ufficiale: www.lobras.es

PLANEA TU VIAJE

Filtra per:

Chiesa del Santo Cristo dell’Ascensione (Tímar)

Lobras

È una chiesa con una sola navata e una cappella maggiore separata mediante un arco principale che si manifesta all’esterno mediante contrafforti. Tutta la struttura presenta conci di rinforzo sugli angoli e un rivestimento di malta che protegge la struttura [...]

Chiesa Parrocchiale di Sant’Agostino

Lobras

Nel 1560 la chiesa di Lobras cadde in rovine. L’attuale edificio venne ricostruito nel 1766. Nel 1884 cedettero una delle pareti e parte della stuttura e iniziò una grande opera di ricostruzione. Allora possedeva solo una navata e una cappella [...]

Museo Malacate

Lobras

Malacate è un singolare museo  che a come scopo quello di insegnare i distinti aspetti della società di Lobras y Tímar, una piccola popolazione alpujarreña che ha conservato intatti il suo paesaggio e le sue tradizioni. Il museo utilizza le [...]

Feste in Onore a Sant’Agostino

Lobras

Nelle feste patronali di Lobras si celebrano atti di natura religiosa, quali messe e processioni, ma anche di carattere ludico e culturale. Risalta il popolare ‘Entierro de la Zorra’: giovani ed adulti si riuniscono in un’aiuola e accompagnati dalla banda [...]

Feste in Onore a Sant’Agostino

Lobras

Nelle feste patronali di Lobras si celebrano atti di natura religiosa, quali messe e processioni, ma anche di carattere ludico e culturale. Risalta il popolare ‘Entierro de la Zorra’: giovani ed adulti si riuniscono in un’aiuola e accompagnati dalla banda [...]



Login

Registro | Contraseña perdida?