La Malahá

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Si trova ai piedi del colle minerario Montevives, tra i ruscelli Santapudia e Salato le cui acque alimentano le sue storiche saline. La Malahá è la località di Granada con il nome più cangiante durante la sua lunga storia. Scritto indistintamente Malá, La Malá, La Malaha o La Malahá, dipendendo dalla cartina che si consulta o dalla strada che si prende per entrare al comune. 
 
Il fiume Cacín il cui alveo passa attraverso impressionanti gole rocciose, segnala la vicinanza alla popolazione. Lungo le strade si respira la tranquilla atmosfera di una cittadina di campagna nelle cui vicinanze si trovano i pozzi e i labirinti delle vecchie saline, tra le più grandi di tutta l’Andalusia. Un pò più a nord si trova l’attraente paesaggio di Baños, la fonte di acque curative -clorurosodiche arsenicali – che si ferma in un stagno circolare di pietra, vestigio di romani e musulmani, con un ampio paesaggio davanti a sé che si dilata verso la Vega granadina. 
 
In un terreno di soavi ondulazioni, con campi di cereali e oliveti, La Malahá estende il suo semplice centro urbano su isolati ordinati che confluiscono nella sua zona più antica e compatta, dove si innalza la Chiesa Parrocchiale dalla Pura Concezione. 

Con l’arrivo dei musulmani nella Penisola Iberica questo territorio ricevette un gran numero di colonizzatori arabi. Il suo vecchio nome Quemple proviene dalla tribù araba dei qaysíes, che arrivarono nella Penisola con le truppe siriane del generale Baly nel 740. In questa località si formò il distretto Ilbira che dipendeva dalla provincia granadina, dove si trovavano una decina di cascinali, tra i quali anche La Malahá.  
 
Sono stati ritrovati interessanti resti preistorici e attestazioni che rivelano che questa località venne abitata durante l’epoca dell’Impero Romano, quando già si sfruttavano le sue saline. I greci la chiamarono Malka ed i romani Misarza, ‘valle tiepida o allivio dei dolenti’ e qui crearono un stabilimento balneare. Successivamente i Visigoti la chiamarono Mizarza alludendo ai benefici delle sue acque termali. Di epoca romana  sono una gran cisterna, alcune terme e una necropoli. L’attuale nome proviene dall’arabo, Al-malaha che significa le saline. I musulmani crearono un complesso sistema di irrigazione e di sfruttamento del sale.  Durante l’epoca musulmana la cittadina assunse una grande importanza e arrivò ad avere più di 3.000 abitanti, che si dedicarono anche alla produzione della seta.


La Malahá si dedicò alla tranquilla attività della salina, agricola e forestale fino alla conquista di Granada. Nel 1489 i Re Cattolici cedettero lo sfruttamento delle saline a El Zagal che aveva consegnato Guadix e Almeria. Durante molti anni la cittadina venne abitata da musulmani e moreschi peró a causa delle continue insurrezioni la popolazione dimunuì e venne sostituita da colonizzatori cristiani di altre regioni.  
 
Durante il XIX secolo divenne molto importante grazie al suo stabilimento balneare la cui fama si estese in tutta Europa.

I piatti tipici della località sono il tradizionale bollito, le migas e le patate a lo pobre (patate fritte a fuoco suvae con peperoni e cipolla). Nella sua gastronomia sono presenti anche i prodotti della macellazione del maiale. Per quanto riguarda i dolci troviamo le ciambelle, gli alfajores, le torte e i pandispagna. Con l’arrivo dell’inverno e del Natale si confezionano anche i polvorones e ciambelle. 

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Granata e l’ambiente circostante
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18130
Distanza da Granada: 16
Popolazione: 1679
Gentilizio: Malaheños
Web ufficiale: www.lamalaha.es

PLANEA TU VIAJE

Filtra per:

Chiesa Parrocchiale dell’Immacolata Concezione

La Malahá

Tempio di una sola navata ricoperta da un’eccellente armatura mudejár. La chiesa è dedicata alla Pura Concezione. Venne costruita nel XVI secolo con influenze mudéjar e armature di legno. La sua costruzione terminò nel 1532 .

Torrione di vigilanza e ponte

La Malahá

Risalgono all’epoca romana. Il ponte dà accesso alle saline del municipio.

Capilla de San Vicente

La Malahá

È uno dei monumenti più famosi di La Malahá. È una casa avita, conosciuta come Casa del Santo, ubicata vicino al tempio parrocchiale e nel cui oratorio particolare viene conservata la mummia di San Vincenzo. L’architrave della porta conserva un [...]

Terme arabe

La Malahá

Alla periferia di La Malahá e nell’estremo opposto dei pozzi di sale, si trovano i famosi Bagni, dei quali si conservano le cupole di pietra e la sua piscina termale. Raggiunsero il loro massimo splendore durante il periodo nazarí, quando [...]

Feste patronali in onore a San Isidro

La Malahá

In questo comune San Isidro Lavoratore ha molti fedeli e la sua festa è una celebrazione molto popolare. Il giorno della festa del patrono si celebra una messa e una processione in suo onore.

Giorno de ‘Los Puchericos’

La Malahá

Durante la giornata di Sant’Antonio, nel tradizionale giorno dei ’Puchericos’, gli abitanti di La Malahá vanno in campagna a degustare i popolari bolliti.

Giorno di San Marco

La Malahá

Durante il giorno di San Marco i malaheños vanno in Pellegrinaggio in campagna in contatto con la natura, degustando il tipico ‘hornazo’, ciambella casereccia  con uovo sodo nel centro.

Feste patronali in onore a San Isidro

La Malahá

In questo comune San Isidro Lavoratore ha molti fedeli e la sua festa è una celebrazione molto popolare. Il giorno della festa del patrono si celebra una messa e una processione in suo onore.

Giorno de ‘Los Puchericos’

La Malahá

Durante la giornata di Sant’Antonio, nel tradizionale giorno dei ’Puchericos’, gli abitanti di La Malahá vanno in campagna a degustare i popolari bolliti.

Giorno di San Marco

La Malahá

Durante il giorno di San Marco i malaheños vanno in Pellegrinaggio in campagna in contatto con la natura, degustando il tipico ‘hornazo’, ciambella casereccia  con uovo sodo nel centro.



Login

Registro | Contraseña perdida?