Jayena

Informazione turisticaStoriaGastronomia

La cittadina di Jayena, la Chayyana dei nazarí, si trova nella valle che forma il fiume Grande nella sua discesa dai Colli di Pedra Sellada verso il pantano di Los Bermejales. Le sue panoramiche visuali sono limitate rispettivamente a destra e sinistra dalla Sierra Játar e dalla Sierra Mora. Grazie alla sua posizione naturale Jayena gode di buone zone per accampare con ottime infrastrutture. Sulla sponda sinistra del fiume Grande, nella zona conosciuta come ‘vacal’ si può praticare trekking e altri sport relativi alla natura.

Benché la formazione di questo municipio risale all’epoca musulmana, sono stati ritrovati resti di culture anteriori, come quella romana e quella neolitica. Dopo la Riconquista dei Re Cattolici, che culminò nel 1492 con la caduta di Granada, passò nelle mani cristiane. Più tardi i Re Cattolici la cedettero all’infante Pedro de Granada, del quale discesero i marchesi di Campotéjar. Nel XVIII secolo Jayena ancora non era un comune, dipendeva dalla regione di Alhama. La disgregazione si produsse approssimativamente alla fine del XVIII secolo o agli inizi del XIX. Durante l’invasione francese del XIX secolo, le truppe napoleoniche passarono da questa località. Nel 1884 un terremoto distrusse completamente il suo centro urbano che venne ricostruito con i fondi mandati da tutta la Penisola per volere del Re Alfonso XII.

A Jayena si coltivano cereali, leguminose e ortaggi, ma soprattutto mandorli ed olivi. Tra i suoi piatti tipici ricordiamo le migas, stufati, arrosti e riso. La ricetta tipica di Jayena sono le trote encebolladas. Attualmente Jayena sta diventando molto famosa come produttrice di uno dei migliori formaggi di capra della provincia. Si elabora nel Cortijo de Rota con il metodo artigianale della regione e si vende con la curiosa marca di Cueva de la Magahá.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Poniente Granadino
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18127
Distanza da Granada: 47
Popolazione: 1237
Gentilizio: Jayenuzcos
Web ufficiale: www.jayena.es

PLANEA TU VIAJE

Filtra per:

Iglesia parroquial del Santísimo Sacramento

Jayena

La sua costruzione risale al XVIII secolo, ma dato venne distrutta dal terremoto del 1884 venne ricostruita i primi del XX secolo. Il tempio presenta una sola navata, con volta a mezza botte, ha una pianta rettangolare e conserva la [...]

Casa señorial de los marqueses de Campotéjar

Jayena

Questa casa appartenne per molti secoli ai marchesi di Campotéjar. Aveva comunicazione interna con la chiesa del Santo Sacramento attraverso un balcone usato come oratorio privato dei marchesi. Venne danneggiata dal terremoto del 1884 e venne ricostruita durante il signorio [...]

Feste in onore a Sant’Antonio Abate

Jayena

A Abad la festa di Sant’Antonio si celebra a maggio. In questo giorno si realizza un Pellegrinaggio fino alla zona recreativa del Bacal, dove i giovani passano la giornata in contatto con la natura e in comunità.

Feste in onore alla Madonna del Rosario

Jayena

A Jayena alla fine di agosto se celebra la festa che commemora la Madonna del Rosario. Durante questi giorni, quando tutto il paese si agghinda, si svolgono atti culturali, religiosi e musicali senza pausa. L’immagine che rappresenta la Madonna del [...]

Feste in onore alla Madonna del Rosario

Jayena

A Jayena alla fine di agosto se celebra la festa che commemora la Madonna del Rosario. Durante questi giorni, quando tutto il paese si agghinda, si svolgono atti culturali, religiosi e musicali senza pausa. L’immagine che rappresenta la Madonna del [...]

Feste in onore a Sant’Antonio Abate

Jayena

A Abad la festa di Sant’Antonio si celebra a maggio. In questo giorno si realizza un Pellegrinaggio fino alla zona recreativa del Bacal, dove i giovani passano la giornata in contatto con la natura e in comunità.



Login

Registro | Contraseña perdida?