Gorafe

Informazione turisticaStoriaGastronomia

La principale attrazione di questa piccola località sono i suoi 198 dolmen neolitici che si trovano in 10 necropoli e che la trasformano nella maggiore concentrazione di tumuli preistorici di tutta la Spagna. La ragione di questa abbondante presenza di dolmen è che il ruscello Gor è una depressione naturale situata in un corridoio geografico molto transitato durante la Preistoria, frontiera tra i gruppi tribali levantini e quelli della Bassa Andalusia che occupavano questa zona nel V millennio a.C.


Le popolazioni neolitiche che si stanziarono in questa zona formavano una società complessa, gerarchizzata con un’economia di tipo agropastorile. Vivevano in case incavate nei pendii o in costruzioni di pietra con tetti di rami e seppellivano i loro morti all’interno di dolmen.


Attualmente Gorafe sta costuendo un parco tematico sul megalitismo che possiede già molti itinerari per visitare questi dolmen e sta costruendo un centro di interpretazione per i visitatori.


Il municipio possiede numerose case-grotta che provengono dal villaggio almohade Los Algarves che risale al XII secolo. Buona parte della popolazione vive nelle grotte. È una località ideale per gli amanti dell’archeologia, del turismo culturale e dell’agriturismo. Nelle zone circostanti, in una località di canyon con numerose fosse e burroni si può praticare trekking e itinerari in bicicletta. Nel centro urbano il visitatore può contemplare e comprare le opere di artigianato che si confezionano a Gorafe fatte di sparto e di legno di olivo.

Secondo diversi ritrovamenti archeologici, la zona nella quale si trova Gorafe venne abitata durante l’epoca del Medio Paleolitico, tra 30.000 e 50.000 anni fa. 6.000 anni fa la valle di questo municipio era luogo di residenza delle popolazioni che realizzavano sepolture collettive nei dolmen. Successivamente venne occupata dalla cultura argárica come testimonia il villaggio del Culantrillo, dove sono stati ritrovati resti di ceramica e oggetti di bronzo. Nell’Età di Ferro si stabilisce nel villaggio di Montealegre la cultura iberica. Nel VIII secolo i musulmani occupano la zona, dando origine all’attuale popolazione. Sono di quest’epoca le case grotte di origine almohade. Nel 1451 i Re Cattolici conquistano Gorafe e ne cedono la giurisdizione al primo proprietario di Gorafe, Don Àlvaro de Bazán y Quiñones. A partire da questa epoca si sviluppa l’agricoltura. Nel XIX secolo si trasformó in municipio indipendente, precedentemente dipendeva dal comune di Gor. Attualmente Gorafe riceve immigranti da Almeria che aumentano il numero dei suoi abitanti.

Essenziali nella sua gastronomia sono gli stufati, il più peculiare è quello di tarbinas, un piatto base di farina di grano. Piatti simili a le tarbinas sono le migas e la farinata, molto caratteristiche tra le ricette del municipio. Si raccomanda di provare anche gli insaccati di produzione ed elaborazione artigianale. Tra le carni più abituali nelle sue tavole l’agnello, il capretto e la pernice.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Guadix e El Marquesado
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18890
Distanza da Granada: 92
Popolazione: 540
Gentilizio: Gorafeños
Web ufficiale: www.gorafe.es
Filtra per:

Iglesia parroquial de Nuestra Señora de la Anunciación

Gorafe

È un monumentale tempio del XVI secolo. Venne restaurato nel XVIII secolo. È dedicato a Nostra Signora dell’Annunciazione ed è in stile mudéjar.

Centro de interpretación del megalitismo

Gorafe

En este centro se muestran los pasajes más relevantes de la cultura megalítica.

Aljibes árabes

Gorafe

Nel patrimonio di Gorafe sono presenti anche queste infrastrutture idrauliche che risalgono al XI secolo.

Dolmen di Gorafe

Gorafe

Gorafe è il municipio che concentra il maggior numero di dolmen di tutta la Spagna. Si trovano 198 dolmen distribuiti tra le 10 necropoli che circondano la località e che conformano un paesaggio unico.

Viviendas-cuevas del poblado almohade de Los Algarves

Gorafe

È una delle principali attrazioni turistiche della località. Sono circa 300 grotte, che si trovano su monticelli e pendii, che risalgono al villaggio almohade Los Algarves del XII secolo.

Feste patronali in onore a San Marco

Gorafe

Le feste patronali di San Marco sono un appuntamento del calendario festivo di Gorafe. Si celebrano molti atti religiosi in onore al santo. Di pomeriggio e di notte la festa continua con i fuochi artificiali e la tipica sagra popolare.

Giorno di San Marco

Gorafe

Il 25 aprile a Gorafe si festeggia il giorno di San Marco, patrono della località. Si organizzano attività religiose come la messa solenne e la successiva processione con la popolare offerta delle ciambelle benedette.

Feste in onore a San Blas

Gorafe

Durante le feste di San Blas, i primi di febbraio, i gorafeños vanno a passare la giornata in campagna. Successivamente la Commissione delle feste organizza una degustazione gratuita di buñuelos.



Login

Registro | Contraseña perdida?