Dehesas de Guadix

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Questo piccolo paese si trova a nord della Hoya de Guadix, sulle rive del fiume Guadahortuna e sulla pianura che si estende ai piedi della montagna San Bernardino. Il comune conserva la cosidetta Terrera del Reloj, ovvero i resti di un villaggio preistorico dell’epoca Árgarica. Il cammino che porta a questo giacimento è ripido e sinuoso, perfetto per praticare trekking. Nel centro ubano la maggior parte delle case sono case-grotta o case miste, cioè metà grotta e metà costruzione. Lungo le strade si trovano molti belvederi dai quali poter contemplare i meravigliosi panorami del paesaggio circostante. Questa località possiede molte zone ricreative e di svago oltre che una infrastruttura che ospita una piscina e un parco giochi infantile. Per conoscere il comune e il suo ambiente circostante sono stati attivati molti sentieri urbani che arrivano fino alle grotte. Attualmente si fomenta l’agriturismo e sui suoi colli si praticano gli sport d’avventura.

Secondo i verbali del Municipio e quelli che si trovano nel vicino comune di Alicún de Ortega, anche se con date diverse, Dehesas de Guadix diventò comune autonomo verso la metà del XIX secolo. Prima era frazione di Alicún de Ortega. Nelle zone circostanti al nucleo urbano sono stati ritrovati resti di insediamenti preistorici, molti frammenti ceramici di pentoloni, casseruole e giare stampigliate di stile nazarí. La tappa più prospera del municipio fu quando appartenne alla corte musulmana del re el Zagal. Del suo passato medievale conserva i resti di un’antica fortezza conosciuta come Castillejo del Cortijo de don Cristóbal. Attualmente rimangono pochissimi resti di questo recinto difensivo.


Nel 1489 dopo le capitolazioni firmate tra i Re Cattolici e il re El Zagal, la località venne affidata alla giurisdizione territoriale dell’Episcopato di Guadix. Durante i secoli XVI e XVII, questo comune era un gran prato, un pascolo (in spagnolo dehesa), dedicato all’allevamento di cavalli. E da qui l’origine del suo toponimo. Nel 1840 Don José Requena comprò il cascinale Dehesas e la Rambla de los Ciruelos che si trovavano nei limiti della donazione dei Re Cattolici. Nel 1888 appare per la prima volta con il nome Dehesas de Guadix.

Nella gastronomia di Dehesas de Guadix è tipica la cucina con radici arabico-andaluse, ma anche ricchi piatti a base di capretti lattonzoli, capretti e agnelli. Una delle ricette tipiche sono gli hormigos, un lesso a base di patate e fave verdi. In questo comune si cucinano anche le lumache, il gazpacho, gli andrajos e la farinata. Per quanto riguarda i dolci si praparano ciambelle artigianali.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: Guadix e El Marquesado
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18538
Distanza da Granada: 103
Popolazione: 556
Gentilizio: Deheseños o Cambucos
Web ufficiale: www.dehesasdeguadix.es

PLANEA TU VIAJE

Filtra per:

Iglesia parroquial de Nuestra Señora de la Anunciación

Dehesas de Guadix

Chiesa senza torre e con struttura a pianta basilicale. Possiede una sola navata e un tetto mudéjar.

Terrera del Reloj

Dehesas de Guadix

Questo giacimento si trova nel punto di confluenza dei fiumi Guadiana Menor e Fardes. Risale all’Età di Bronzo e appartiene alla cultura dell’Argar. In questo giacimento sono stati ritrovati resti di stoviglie di ceramica, oggetti di decorazione, materiali di pietra [...]



Login

Registro | Contraseña perdida?