Cúllar

Informazione turisticaStoriaGastronomia

Cúllar è un piccolo municipio situato a nord della provincia di Granada, in una frondosa pianura ricca di alberi da frutta che discorre parallela alla Sierra di Orce e di La Estancia. Ha un’orografia montagnosa che permette la pratica di trekking, scalata e parapendio. Il municipio possiede uno dei patrimoni monumentali più importanti della regione dell’Altiplano. Tra i luoghi d’interesse ricordiamo il giacimento archeologico Cúllar I, che è uno dei più antichi dell’Europa; il villaggio di Malagón che data dell’Età di Rame; un torrione militare arabo vicino al quale venne innalzato l’eremo dalla Madonna della Testa; una chiesa che risale al XVI secolo e il Palazzo dei Marchesi di Cadmio. È molto importante anche il quartiere delle casa-cove, nel quale vive la metà della popolazione di Cúllar. Inoltre questa località possiede un gran mumero di frazioni o nuclei urbani.

La zona dove si trova questo municipio è stata un insediamento umano fin dalla preistoria, come dimostrano molti ritrovamenti archeologici. Il giacimento ‘Cúllar I’ risale a circa 700.000 anni fa. Le cronache locali dicono che l’apostolo Santiago passò da Cúllar per predicare il cristianesimo. Nell’anno 985 in questa località accampò il gran Almanzor, chiamato ‘ il Vittorioso’ e da questa data la cittadina dipese a sia dal regno Regno di Murcia che del regno Nazarí di Granada. Nel 1488 i Re Cattolici la conquistarono, anche se poco dopo venne riconquistata da El Zagal. Quando divenne definitivamente cristiana passò sotto la giurisdizione di Baza anche se dopo l’insurrezione moresca del 1568 rimase quasi spopolata. Nel 1628 deiventò indipendente e nel 1639 passò a una famiglia di genovesi. Nel 1810 Cúllar fu scenario della sconfitta delle truppe ispanico-britanniche da parte dell’esercito Napoleonico. Un anno dopo, nel 1811, diventò indipendente dalla famiglia genovese grazie a un decreto del Governo di Cadice.

Gran produttrice di cereali, mandorle e olio di oliva. Di grande importanza culinaria sono il piatto di ‘ajo atao’ e le costolette d’agnello segureño, una ricetta a base di spicchi d’aglio, patate, uova ed olio di oliva extra vergine.

Cerca sulla mappa

Informazione del comune:

Regione: El Altiplano: Comarcas de Baza e Huéscar
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18850
Distanza da Granada: 127
Popolazione: 4898
Gentilizio: Cullarenses
Filtra per:

Chiesa di Santa Maria dell’Annunciazione

Cúllar

Chiesa parrocchiale in onore a Santa Maria dell’Annunciazione, costruita nel 1535 su un’antica moschea islamica. È un tempio di stile rinascimentale, formato da tre corpi ed un bel campanile.

Palazzo dei Marchesi di Cadimo

Cúllar

Casa-palazzo costruita nel 1678. Appartiene all’ultima fase della stile rinascimentale e come tutti gli edifici signorili del XVII secolo, risalta per il suo patio interno ricco di colonne e la gronda curvilinea sporgente. Si trova nella piazza de la Costuciòn.

Torrione Arabo e Eremo della Madonna della Testa

Cúllar

Antica torre sentinella medievale costruita nel XI secolo che serviva da difesa alla città. Attualmente il suo uso è quello di campanile dell’diacente eremo della Madonna della Testa, alla quale accorrono pellegrinaggio i cullarenses tutti i 3 maggio. La forma [...]

Fiera di Ottobre

Cúllar

Si celebrano l’ultimo fine settimana di ottobre. Negli anni ’50 del XX secolo era la seconda Fiera di bestiame in tutta Spagna con il maggior numero di compravendite. Circhi, cinema e teatri si riempivano di gente in questi ultimi giorni [...]

Feste in onore a Sant’Agostino

Cúllar

Si celebrano gli ultimi giorni del mese di agosto nella piazza de La Constitución dove si riunisce un gran numero di persone.

Feste in Onore alla Madonna della Testa

Cúllar

La Madonna della Testa, che si festeggia l’ultima domenica del mese di aprile, ha una grande importanza nella regione dell’Altiplano. Cúllar la festeggia con splendide sfilate di bande e di ‘Mori e Cristiani’ allo stile levantino. I partecipanti alla sfilata [...]



Login

Registro | Contraseña perdida?