Feste

Feste patronali in onore a San Francesco d’Assisi

LoadingAggiungi ai Il mio Granada

Le Feste Patronali di Cájar risalgono ai primi del XVIII secolo. Il suo ampio calendario festivo riunisce molte manifestazioni per adulti e bambini, tra le quali ricordiamo a continuazione le più significative. La notte dei ‘faretti di San Francesco’, è una tradizione che ebbe origine molti secoli fa, nella quale i protagonisti sono i bambini e i giovani. Consiste nello scavare e svuotare i meloni lasciandone solo la corteccia. Quando la corteccia è secca si ritagliano figure relative al sole e alla luna e all’interno si fissano le candele; in questo modo si ottiene il ‘faretto’. Poi i giovani vanno in processione per le strade del paese. Le feste iniziano con una sfilata nella quale si porta in processione un’arpia chiamata ‘Carmela la Sete’. Questa è vestita con vestito importato dai mercati moreschi ed è seduta sulla groppa di un gigantesco verme di seta. La accompagnano dieci nani, che rappresentano personaggi popolari e una comitiva storica che fa riferimento al passato moresco di Cájar. L’origine di  ‘Carmela la Sete’ risale ai tempi moreschi quando Cájar si dedicava alla produzione della seta, e la tradizione racconta che Carmela era figlia di un grande fabbricante di seta del comune.
Il calendario religioso delle feste ha un Rosario dell’Aurora molto partecipativo. La Messa Principale e la processione del patrono di Cájar, San Francesco d’Assisi, accompagnato dalla Madonna del Rosario, opera di Agustín de Vera (1720-1730).

Dati Generali

Regione: Sierra Nevada
Località: Cájar
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18198

Contatto:

Telefono: 958501505
Se sei il proprietario di questo allogamento, puoi registrarti e modificare i tuoi contenuti.


Login

Registro | Contraseña perdida?