Feste

Feste delle Anime

LoadingAggiungi ai Il mio Granada

La Puebla de don Fadrique che si trova al confine nord-est dell’antico Regno di Granada, ai piedi della Sierra de La Sagra e a circa 200 chilometri dalla capitale, che confina con le province di Jaén, Albacete, Murcia e Almería e a 1.164 sul livello del mare, dedica le sue feste principali e più arcaiche alla Madonna del Carmen, Madonna che generalmente si festeggia nelle località di mare. Anche se sembra molto strano, il quadro centenario di questa Madonna, che si conserva nel paese, è lo stendardo di ogni Natale dei centinaia di paesani, emigranti e curiosi che si danno appuntamento in questo paese per perpetuare una delle tradizioni più ancestrali, pure e autoctone che è sopravvissuta al passo dei secoli.


Le feste de La Puebla sono considerate di gran valore antropologico, sia per la loro antichità che per la loro idiosincrasia musicale e folclorica, con riminiscenze navarro-aragonesi apportate dai ripopolatori del XV secolo. Queste feste, pur essendo dedicate alla Madonna del Carmen, si celebrano in onore alle Anime Benedette; coincidono con le feste Natalizie, dalla Vigilia di Natale al 29 e culminano il “Giorno degli Innocenti” che è la festa delle Anime Benedette.


I protagonisti principali della festa sono i membri che appartengono alla Associazione religiosa delle Anime, fondata in suffraggio delle messe che si celebrano nel paese per le Anime Benedette ogni domenica e ogni giorno festivo dell’anno e i “cascaborras”, eredi dell’antica guardia che aveva il copito di controllare i moreschi. Questi prendono il nome dallo strumento che portano con sè, la “cascaborra”, composto da un palo dal quale pende un batacchio di pelle ripiano di borra, con il quale ‘minacciano’ le persone per ottenere elemosine per le Anime. Inoltre è presente anche il gruppo degli Innocenti, formato da due sindaci e due ministri dell’epoca dell’occupazione francese.


Accompagnati dai musicisti e con la Madonna del Carmen in testa, questi personaggi percorrono il paese all’alba per svegliarne gli abitanti e per chiedere elemosina per le Anime.


Anche la Danza delle Anime che si balla davanti all’Eremo del Santo Angelo ha lo stesso obiettivo della processione delle Anime,ovvero chiedere l’elemosina. Con l’elemosina tutti hanno il diritto di ballare con chi vogliono e nessuno si può negare. Le persone che vanno in processione a svegliare i paesani, i “cascaborras”, il ballo delle Anime, tutto ne La Puebla de don Fadrique ha come fine quello di riunire fondi per il cimitero.

Dati Generali

Regione: El Altiplano: Comarcas de Baza e Huéscar
Località: Puebla de don Fadrique
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18820
Se sei il proprietario di questo allogamento, puoi registrarti e modificare i tuoi contenuti.


Login

Registro | Contraseña perdida?