Monumenti

Castello di Moclín

LoadingAggiungi ai Il mio Granada

Il castello venne costruito a metà del XIII secolo con il fine di difendere il Regno Nazarí di Granada. Anche il cosidetto Hins Al-Muqlin, ‘forza delle due pupille’, nacque come castello di frontiera tra il regno di Granada e quello di Castiglia. Venne assediato durante l’insediamento ispanico-musulmano, cadendo nelle mani dei Re Cattolici nel 1486. Ha una pianta irregolare, dovuta all’adattamento al terreno. Si trova sulla cima più alta a oltre a mille metri sul livello del mare. La fortezza è divisa in due parti.

La prima è costituita dalle muraglie esterne che sono più alte verso ovest e verso sud e decrescono verso i Tajos de la Hoz. In alcuni punti la stessa roccia assume funzioni difensive. L’entrata al castello è molto caratteristica: la sua porta d’accesso è un arco ogivale, l’entrata inizia mediante un corridoio che si trova fuori dalla muraglia ed è orientato da ovest a est. Nella prima parte della muraglia si trova anche l’ ‘albacar’, lo spazio interno tra la Cittadella e la muraglia esterna.

Alla seconda zona del castello, la cittadella, si arrivava attraverso la strada reale che ancora esiste e alla quale si entrava anche mediante una porta a gomito più semplice della porta principale. Nella cittadella risalta soprattutto la Torre dell’Homenage, la più alta di tutte. Si trova nella zona a nord-est e affaccia alle terre di Alcalá la Real. Nella parte superiore del castello si trova la cisterna, di grandi dimensioni e grande importanza in caso di assedio.

Nel 1931 il castello venne dichiarato monumento storico-artistico. La muraglia Bene di Interesse Culturale con la categoria di Monumento.

Dati Generali

Regione: Poniente Granadino
Località: Moclín
Codice di Avviamento Postale (CAP) 18247
Se sei il proprietario di questo allogamento, puoi registrarti e modificare i tuoi contenuti.


Login

Registro | Contraseña perdida?